JORDAN

design by Giuseppe Vigano'

author

img

La cura dei dettagli è un principio fondamentale.
GIUSEPPE VIGANÒ

img

Il re della corte, un’icona culturale degli anni 80 e 90. Solo dicendo il nome si evoca un’immagine, qualcuno che ha sconfitto la gravità, una persona che ha dominato il suo spazio e quelli attorno a lui. Quando Giuseppe Viganò ha concepito l'idea di Jordan, non si è reso conto che un nome così iconico avrebbe potuto produrre un design così potente. Un design che ha lo stesso potere di sfidare le aspettative e di essere simbolico. Jordan è una dichiarazione, un principio di grande design e di grande costruzione. In effetti, la sua unicità consiste nel fatto che sfida le definizioni standard, ritagliandosi un proprio percorso quando si tratta di creare lusso nel mercato delle poltrone. Non aveva bisogno di essere grande, quindi non lo è. Non aveva bisogno di materiali diversi, ma li usa comunque. Le cuciture dello schienale diventano un dettaglio glamour, la scocca è in poliuretano e la base è dotata di un meccanismo di ritorno. Infine, può essere rivestita in tessuto o in pelle. Sfidare le aspettative è il segreto e Jordan lo fa con facilità.
img
STRUTTURA: scocca in poliuretano colori grigio chiaro (RAL 7044), grigio beige (RAL 7006) o nero (RAL 9005). Struttura schienale in metallo.
IMBOTTITURA SCHIENALE: poliuretano espanso a quote differenziate (40-PH+HR30-28) rivestito con falda di resinato 100gr.
IMBOTTITURA SEDUTA: poliuretano espanso a quote differenziate (PF50FR+HD60+V3316) rivestito con Tomana 180gr.
BASE: metallo, girevole con meccanismo di ritorno, finitura brunito liquido; oppure verniciato marrone micaceo oppure oxy grey o black nickel . 
ALTEZZA SEDUTA: 46 cm.
ATTENZIONE: lo schienale non è sfoderabile mentre il cuscino seduta è sfoderabile.

download